logo professioni in team

Credito d'imposta Fiere Internazionali

Recupera il 30%  delle spese per fiere internazionali svolte in Italia o all’estero.

Che cos’è il credito d’imposta Fiere Internazionali?

La legge di bilancio 2020 (art. 1 co. 20) ha previsto un credito d’imposta per le imprese che partecipano ad eventi fieristici internazionali che si svolgono in Italia o all’estero per l’anno 2020
Il credito d’imposta è riconosciuto al 30% dell’investimento realizzato e nella misura massima di 60.000,00 euro.

Aspetto importante per la fruizione di questa agevolazione è il fattore tempo (i primi soggetti ad inviare l’istanza avranno la possibilità di fruire del bonus nella misura piena).

Bonus Fiere internazionali: spese agevolabili e chi può richiederlo

Possono beneficiare del credito d’imposta fiere internazionali solo le PMI che rispecchiano i seguenti paramenti:

Micro imprese
Impresa che occupa meno di 10 persone e realizza un fatturato annuo oppure totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro.

Piccole imprese
Impresa che occupa meno di 50 persone e realizza un fatturato annuo oppure totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro

Media imprese
Impresa che occupa almeno 250 persone e realizza un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro, oppure totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro.

Quali investimenti sono agevolabili:

  • Affitto degli spazi espositivi;
  • allestimento degli spazi fieristici;
  • attività pubblicitarie, di promozione e di comunicazione connesse con la partecipazione.

Cosa fare per ottenerlo?

Per una veloce e gratuita pre-analisi, inviaci all’indirizzo pratiche[at]professioniteam.it
i seguenti documenti:

  • Documentazione
  • Fatture
  • Contratti

Ricorda che l'agevolazione può essere richiesta fino al 31 dicembre 2020