logo professioni in team

Beni Strumentali

Ottieni fino al 40%  di agevolazione sui tuoi investimenti

Che cos’è l’ex iper e super ammortamento

Il credito d’imposta per Beni Strumentali è un’agevolazione fiscale prevista dalla legge di bilancio 2020 che sostituisce la precedente agevolazione iper e super ammortamento e prevede un rimborso dal 6% al 40% sugli investimenti effettuati (secondo gli allegati A,B,C) dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020, o entro il 30 giugno 2021 a condizione che entro la data del 31 dicembre 2020 sull’ordine risulti un acconto almeno del 20%.

Agevolazioni previste e chi può richiederle

Possono beneficiare del credito d’imposta tutte le imprese e professionisti (solo nella misura del 6%) presenti sul territorio Italiano.

In base al tipo di investimento sono previste varie fasce di rimborso come indicato di seguito

Allegato A – Beni funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese in chiave Industria 4.0

  • Automazione: beni strumentali «con funzionamento controllato da sistemi computerizzati e/o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti».
  • Qualità e ambiente: «sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità».
  • Sistemi interattivi: «dispositivi per l’interazione uomo macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro in logica 4.0».

Per questa tipologia di beni è previsto un rimborso del:

  • 40% per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
  • 20% per la quota oltre i 2,5 milioni e fino a 10 milioni di euro

Allegato B – Software

  • Beni immateriali: (software, sistemi e/o system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali Industria 4.0.

Per questa tipologia di beni è previsto un rimborso del: 15% del costo, nel limite massimo di 700.000 euro.

Allegato C – Beni diversi

Sono agevolabili gli acquisti di beni strumentali nuovi, ad esempio: computer, stampanti, scanner, mobili e arredi, cellulari.

Per questa tipologia di beni è previsto un rimborso del 6% nel limite massimo di 2 milioni di euro e possono beneficiarne anche i professionisti

Cosa fare per ottenerlo?

Il credito d’imposta Beni Strumentali, deve essere richiesto tramite compilazione e presentazione del modello di domanda sull’apposita piattaforma dell’Agenzia delle Entrate da consulente abilitato.

Documentazione necessaria per la domanda:

  • Fatture e gli altri documenti relativi all’acquisizione dei beni devono contenere l’espresso riferimento alla norma agevolativa.
  • Per i beni “Industria 4.0”, va prodotta la perizia tecnica di un ingegnere o di un perito industriale da cui risulti che i beni hanno caratteristiche tecniche che rientrano negli allegati A e B e sono interconnessi al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.
  • Per i beni di costo unitario non superiore a 300.000 euro, è sufficiente una dichiarazione resa dal legale rappresentante.

Per maggiori informazioni e una veloce e gratuita pre-analisi, puoi contattarci all’indirizzo pratiche@professioniteam.it

Ricorda che l'agevolazione può essere richiesta fino al 31 dicembre 2020!